domenica 15 aprile 2012

UNDER 14 ultima vittoria FIP

Assago 58 Trezzano 61

Era il 6 febbraio : 70 Trezzano / 67 Assago
Era il 14 Aprile: 61 Trezzano / 58 Assago

Cambiano le date ma non i risultati.

E' finita la stagione regolare FIP, si poteva sperare in una classifica diversa, ed era possibile, se i rendimenti fossero stati costanti, ma i ragazzi sono ragazzi ed è, credo, normale che ci siano degli alti e bassi tipici dell'età.
La partita contro assago è stata una buona partita, e, vedendo i parziali, la loro o la nostra "pazzia" ha determinato il risultato finale, come nella partita dell' andata nel terzo quarto.

Assago 20 / Trezzano 10;

Assago 17 / Trezzano 16;

Assago 7 / Trezzano 23;

Assago 14 / Trezzano 12

Siamo tutti molto contenti della vittoria sulla prima in classifica, unica squadra ad averli battuti 2 volte, ma non dimentichiamo che il campionato non è una partita!
Troppi gli errori con palle perse in rimessa che hanno portato almeno 12 punti agli avversari, ed abbiamo contato 12 tiri consecutivi dell'Assago (senza segnare) dovuti a 12 palle recuperate dopo il tiro, ma la difesa dove era?
Comunque stiamo anche aspettando la "maturazione" sportiva di alcuni nostri ragazzi che sono in ritardo rispetto ad altri, creando quella disomogeneità che ci penalizza nei cambi che non sempre sono all' altezza dei sostituti. Quando tutti saranno sullo stesso livello agonistico o quasi, allora avremo una squadra che ci potrà dare, e si potrà prendere, ancora più soddisfazioni di quelle che fino ad oggi ci hanno comunque dato, e si sono comunque presi!
Dalla prossima settimana inizieremo un campionato FBL e speriamo di poterlo onorare al meglio.
Ultima annotazione per il pubblico, Ieri soprattutto, è stato determinante nel caricare i ragazzi e nell' agevolare quel terzo tempo di "pazzia" e nel contenimento degli avversari nei minuti finali della partita.
Stendiamo il solito velo pietoso su altri genitori che non hanno di meglio da fare che insultare ragazzi di 14 anni!

8 commenti:

  1. Insegnate l'educazione ed il rispetto dell'avversario (soprattutto del pubblico) ai vostri ragazzi; materia sconosciuta ai più. Solo dopo potete fare commenti - a ragione - così come fatto nell'attuale. Saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come al solito pubblichiamo tutti i commenti, anche quelli polemici come questo. Ribadiamo però per l'ennesima volta che sarebbe corretto firmare i propri commenti, al limite con uno pseudonimo.

      Elimina
    2. Caro Anonimo non meriti risposta anzi ahahahahahahahah!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
    3. Caro anonimo,

      sono l'assistente coach del Trezzano.

      Non ho colto durante la partita, atteggiamenti irrispettosi dei nostri ragazzi, ma non avendo 100 occhi possono anche essermi tranquillamente sfuggiti.

      Detto questo, ti posso assicurare che ogni volta che questi comportamenti vengono rilevati, noi cerchiamo di correggerli e così anche i loro genitori che sono capacissimi di insegnargli l'educazione.

      In ogni caso ritengo che certe "stupidate" sono un pochino più giustificabili (e, ripeto, da correggere) da dei ragazzi di 14 anni che stanno giocando una partita intensa con l'adrenalina che scorre nel sangue, rispetto a gente adulta e vaccinata sulle gradinate e sulle panchine (e qui mi ci sto mettendo pure io, NON riferendomi alla partita di sabato) di un palazzetto.

      La partita è stata forse non bellissima tecnicamente, ma combattuta come quella dell'andata.

      Siamo certamente contenti di essere stati la "bestia nera" di una delle due qualificate al prossimo turno e pensiamo di essercele meritate queste due vittorie...lavoreremo per superarvi, sportivamente parlando.

      Ritengo anche che sono passate le due squadre migliori ad oggi, quindi un sincero in bocca al lupo per la seconda fase. :-)

      Paolo Boggioni

      Elimina
    4. Come credo la maggior parte degli allenatori, anch'io seguo i forum e i siti delle varie squadre, leggendo resoconti partite e commenti vari. Raramente scrivo o rispondo, gli allenatori vedono e conoscono cose che non sempre sono di facile comprensione per chi vede solo la partita nel weekend e non vive la squadra nella sua completezza tra allenamenti, spogliatoio e chimica tra i giocatori. Se non è chiaro sono l'allenatore della Cestistica Assago e conosco molti allenatori presenti nella vostra società da diversi anni, apprezzandone il lavoro nelle varie categorie. Il commento della partita credo rispecchi esattamente quello che è successo in campo, la pazzia diversa di due squadre prese da coraggio, grinta e voglia di dimostrare. È innegabile però il comportamento di un genitore trezzanese aggrappato alla transenna che per tutta la partita dal primo all'ultimo minuto ha insultato clamorosamente l'arbitro, tanto che già a metà secondo periodo, l'arbitro stesso comunicava al tavolo che Trezzano avrebbe preso multa per offese. Innegabile anche l'ignoranza cestistica di altri che chiamavano infrazione di 24 secondi nell'azione citata nel commento quando il regolamento dice che ogni volta che la palla tocca il ferro il conteggio riparte. Il mio intervento qui però vuole sottolineare che nonostante la partita tirata, nonostante le grida del pubblico, nonostante la durezza di alcuni scontri di gioco dati dall'agonismo trezzanese e la frustrazione assaghese, nonostante la pazzia di questo incontro, io ho visto avversari che durante la partita si stringevano la mano, si aiutavano a rialzare e si davano l'high five convenuto. Se durante la battaglia rispetti l'avversario anche se l'intento è quello di fare il possibile e l'impossibile per fermarlo, direi che sia io sia Marcello (a un passo dall'essere assaghese 4 anni fa) possiamo essere soddisfatti.
      Coach Garito

      Elimina
    5. Confermo l'episodio del tavolo che mi ha chiesto personalmente di calmare alcune intemperanze, prontamente eseguito. Volevo solo difendere i miei ragazzi e se il coach avversario sottolinea la loro correttezza in campo, tanto mi basta. :-)
      Aspirante Coach Boggioni

      Elimina
    6. Grazie per aver apprezzato il mio commento, direi di chiudere tutto con le ultime tue parole: i ragazzi si stringevano la mano ecc. Credo che questa sia una delle cose più belle dello sport in genere.
      Le altre sono polemiche di folklore, complimenti per il gioco ed auguri per il proseguimento.

      Elimina
  2. Eleonora Bianucci16 aprile 2012 21:51

    Mi scuso a nome della tifoseria per aver passato il segno, sicuramente un comportamento da evitare, e mi scuso anche per presunti gesti che sono stati attribuiti ai nostri ragazzi dopo la partita indirizzati alla tifoseria avversaria. Per contro vorrei sollecitare la signora che durante la partita di andata ha etichettato alcuni dei nostri giocatori come m--da e in questa di ritorno è andata a stuzzicare il "cascatore" (come lo avete simpaticamente soprannominato) chiedendogli dove va a scuola di recitazione e mandandolo a "f------lo scemo", a ricordarsi di essere un genitore e a constatare che per quanto il nostro tifo sia stato scorretto sicuramente non una parola offensiva è partita nei confronti dei vostri ragazzi.
    Spero che al prossimo incontro tutto sia appianato per ripartire da posizioni più civili e più educative.
    Saluti

    RispondiElimina